• Baurealisation
  • Liegenschaftsverwaltung
  • Unternehmensberatung
  • Rechtsberatung
  • Treuhand
Gretler & Partner AG
Gretler & Partner AG

Die Gretler & Partner AG zählt zu den renommierten Anbietern von Immobilien- und Unternehmensdiensten in der Deutschschweiz und im benachbarten Ausland. Fokussiert auf den Immobilienbereich werden Dienstleitungen wie Baurealisation, Liegenschaftsverwaltung, Treuhand und Rechtsberatung angeboten.

  • Softwareentwicklung
  • Grafik & Webdesign
  • Marketing / SEO
  • Domainreseller
  • Schulungen
gretler intermedia GmbH
gretler intermedia GmbH - Internetagentur und Softwareentwicklung

Die gretler intermedia GmbH realisiert webbasierte Software, Schnittstellen und Webseiten, die E-Business-Prozesse in Unternehmen unterstützen. Die Kundenbetreuung umfasst ganzheitliches Marketing mit Beratung, Strategieentwicklung, Werbung und Design für ein einheitliches Erscheinungsbild.

Tipps

Web 2.0 Projekte

Online-Communities, Webbasierte Software, Schnittstellen und Internetauftritte

Haben Sie den Aufbau oder Erweiterung eines Portals oder Online Community geplant? Oder kommt Ihr Portal an seine Leistungsgrenzen? Dann kontaktieren Sie uns. Wir beraten Sie gerne und unterstützen Sie bei der Realisierung.

Domainregistrierung

Kostengünstige DNS Services und Domainregistrierungen,
-verwaltung und TLD-Strategie

Mit einem Leistungsspektrum von über 240 internationalen Top Level Domains (TLD) gehört gretler intermedia zu den wenigen Domaingrosshändlern, die Ihnen alle Leistungen aus einer Hand anbieten.

Wir bieten Ihnen die Aufnahme Ihrer DNS Einträge auf unseren Nameservern.

ots-News: Italian

La Società Svizzera degli Impresari-Costruttori propone un aumento di 150 franchi a livello di settore

22.11.2022 | 22:03 Uhr | Ressort: | Quelle: Presseportal


Zurigo (ots) -

Martedì 22 novembre 2022 si è svolta l'ottava tornata negoziale per il rinnovo del Contratto nazionale mantello per l'edilizia principale. Allo scopo di trovare una soluzione ed evitare una situazione di vuoto contrattuale, la SSIC ha fatto una proposta, che prevede un aumento generalizzato di 150 franchi per mese per gli stipendi del 2023. Ciò corrisponde al 3,3% in più di salario per i redditi più bassi. Anche i salari minimi aumenterebbero di 60 franchi. La proposta comprende diversi adeguamenti che consentono una prima modernizzazione degli orari di lavoro. Il passaggio a un modello di orario di lavoro più esteso proposto inizialmente non sarà attuato. Martedì 22 novembre 2022 i sindacati hanno rifiutato questa proposta. Un'ulteriore tornata negoziale avrà luogo lunedì 28 novembre 2022.

50 franchi in più sul salario effettivo. Questa è l'offerta degli impresari costruttori ai sindacati. Questi aumenti salariali corrispondono ad aumenti del 3.3% per i redditi più bassi ed è dunque decisamente superiore al rincaro previsto. Anche i redditi più alti beneficiano di un aumento salariale sostanziale con questa proposta. Durante la tornata negoziale del 22.11.2022 i sindacati non hanno accettato l'offerta.

Adeguamenti costruttivi nel CNM

Durante le trattative l'offerta ai sindacati è stata specificata con i seguenti punti sostanziali:


- Il periodo di conteggio non andrà più dal 1° gennaio al 31 dicembre, ma varrà dal 1° maggio al 30 aprile dell'anno successivo.
- A partire dalla data di riferimento del 30 aprile vale, come ora, una fascia di oscillazione da 0 a più 100 ore. Queste ore devono poter essere trasferite all'anno successivo e non devono necessariamente essere pagate.
- Sono possibili almeno 5 giorni di compensazione all'anno. In questo contesto le commissioni paritetiche professionali possono determinare esplicitamente disposizioni più restrittive a livello regionale, in considerazione delle condizioni locali (ad esempio nelle regioni di montagna).
- Le 2'112 ore lavorative annuali e l'orario di lavoro settimanale di 48 ore rimangono invariati. Se vengono effettuate ore supplementari, le ore 49 e 50 possono essere riportate nel saldo orario, per queste ore continuerà a essere pagato il supplemento del 25%.
- Per le interruzioni dovute al caldo dovrebbe essere possibile interrompere a ore il lavoro senza complicazioni.
- Il rimborso per il chilometraggio dei veicoli privati sarà aumentato di 10 centesimi, ovvero del 16%, a 0.70 franchi.
- Il congedo paternità di 10 giorni verrebbe finanziato con una retribuzione del 100% senza alcuna perdita di stipendio.
- Il relativo Contratto nazionale mantello verrebbe stipulato per 3 anni. Per una durata di quattro anni, la SSIC offre già un aumento salariale dell'1% anche per il 2024.

La SSIC vuole spianare la strada per la stipula del contratto

I sindacati non sono voluti entrare nel merito del modello di orario di lavoro 2023+ neppure durante l'ottava tornata di negoziati. La SSIC ne ha dovuto prendere atto con rammarico. Durante le negoziazioni, per spianare la strada alle soluzioni, la SSIC ha mostrato la sua disponibilità a concentrarsi sui miglioramenti del sistema esistente. Questi permetto almeno in parte di rendere più moderna la gestione dell'orario di lavoro.

Con l'offerta attuale, la SSIC propone un aumento salariale superiore alla media e compie così un passo importante verso i sindacati per consentire la stipula di un contratto entro la fine di quest'anno ed evitare una situazione di vuoto contrattuale. La SSIC è fiduciosa che si possa raggiungere un accordo durante la nona tornata negoziale.

Contatto:

Matthias Engel, Portavoce SSIC
Tel. 058 360 76 35, matthias.engel@baumeister.ch

Marcel Sennhauser, Capo Politica e comunicazione SSIC
Tel. 058 360 76 30, marcel.sennhauser@baumeister.ch