• Baurealisation
  • Liegenschaftsverwaltung
  • Unternehmensberatung
  • Rechtsberatung
  • Treuhand
Gretler & Partner AG
Gretler & Partner AG

Die Gretler & Partner AG zählt zu den renommierten Anbietern von Immobilien- und Unternehmensdiensten in der Deutschschweiz und im benachbarten Ausland. Fokussiert auf den Immobilienbereich werden Dienstleitungen wie Baurealisation, Liegenschaftsverwaltung, Treuhand und Rechtsberatung angeboten.

  • Softwareentwicklung
  • Grafik & Webdesign
  • Marketing / SEO
  • Domainreseller
  • Schulungen
gretler intermedia GmbH
gretler intermedia GmbH - Internetagentur und Softwareentwicklung

Die gretler intermedia GmbH realisiert webbasierte Software, Schnittstellen und Webseiten, die E-Business-Prozesse in Unternehmen unterstützen. Die Kundenbetreuung umfasst ganzheitliches Marketing mit Beratung, Strategieentwicklung, Werbung und Design für ein einheitliches Erscheinungsbild.

Tipps

Web 2.0 Projekte

Online-Communities, Webbasierte Software, Schnittstellen und Internetauftritte

Haben Sie den Aufbau oder Erweiterung eines Portals oder Online Community geplant? Oder kommt Ihr Portal an seine Leistungsgrenzen? Dann kontaktieren Sie uns. Wir beraten Sie gerne und unterstützen Sie bei der Realisierung.

Domainregistrierung

Kostengünstige DNS Services und Domainregistrierungen,
-verwaltung und TLD-Strategie

Mit einem Leistungsspektrum von über 240 internationalen Top Level Domains (TLD) gehört gretler intermedia zu den wenigen Domaingrosshändlern, die Ihnen alle Leistungen aus einer Hand anbieten.

Wir bieten Ihnen die Aufnahme Ihrer DNS Einträge auf unseren Nameservern.

ots-News: Italian

Un salvagente per il Consiglio della stampa

15.06.2022 | 17:15 Uhr | Ressort: | Quelle: Presseportal


Berna (ots) -

Il finanziamento del Consiglio svizzero della stampa è assicurato fino alla fine del 2023. Il Consiglio di fondazione realizza una tantum un'iniezione di 100.000 franchi. Si possono così affrontare nuovi progetti, che dovrebbero contribuire anche a garantire un finanziamento a lungo termine.

Lo scorso febbraio, il pacchetto di sostegno ai media è stato respinto alle urne, allontanando la prospettiva del sostegno finanziario da parte della Confederazione, di cui il Consiglio della stampa ha urgente necessità.

Tuttavia, il Consiglio di fondazione responsabile del finanziamento del Consiglio della stampa è riuscito a trovare una soluzione a breve termine e a fornire risorse finanziarie, in modo che il Consiglio della stampa possa continuare a offrire il suo servizio gratuito con la consueta qualità.

Il Consiglio di fondazione mette a disposizione del Consiglio della stampa fondi supplementari una tantum, per un importo di 100.000 franchi. Tutte e sei le organizzazioni sostenitrici, Impressum, SSM, Syndicom, Conferenza dei capi redattori, SCHWEIZER MEDIEN e SRG SSR hanno contribuito a questa operazione di salvataggio, con aiuti particolarmente significativi da parte dell'Associazione degli editori SCHWEIZER MEDIEN e della SRG SSR.

Questo pagamento transitorio consentirà al Consiglio della stampa di proseguire la sua attività.

"Per il momento il futuro del Consiglio della stampa è assicurato", afferma Martina Fehr, presidente della Fondazione del Consiglio svizzero della stampa: "Tuttavia, la ricerca di fondi per una base finanziaria sostenibile continua".

È in allestimento un'Associazione benefattori e la raccolta di fondi prosegue attivamente. L'obiettivo è quello di realizzare progetti per i quali il bilancio ordinario del Consiglio della stampa non è sufficiente, rafforzando così il lavoro del Consiglio della stampa per il futuro.

Annuario 2022

In occasione dell'annuale conferenza stampa, il Consiglio della stampa ha anche presentato il suo nuovo annuario (https://presserat.ch/wp-content/uploads/2022/06/20_PR_jahrheft_2022_IT.pdf), contenente la relazione delle principali decisioni, così come fatti e cifre dello scorso anno. Un ulteriore contributo risponde alla domanda riguardo alla legittimità di aver condotto ricerche sotto copertura all'interno di un gruppo di oppositori alle misure contro il Covid. E inoltre, nel suo articolo di commiato, il vicepresidente di lunga data del Consiglio della stampa, Max Trossmann, traccia un bilancio personale dei suoi 23 anni di impegno nel Consiglio della stampa.

Ulteriori informazioni: Segretariato del Consiglio svizzero della stampa, info@presserat.ch, telefono 033 823 12 62

La Fondazione "Consiglio svizzero della stampa" assicura le basi finanziarie, di contenuto e organizzative del Consiglio svizzero della stampa. Le organizzazioni sostenitrici della fondazione sono: Impressum, I giornalisti svizzeri / SSM, Sindacato svizzero dei massmedia / Syndicom / Associazione "Conferenza dei capi redattori" / Associazione degli editori SCHWEIZER MEDIEN / SRG SSR. Esse sono rappresentate nel Consiglio di fondazione con un certo numero di membri in base al loro contributo.

Il Consiglio della stampa è un'organizzazione di autoregolamentazione del settore dei media svizzeri e uno spazio di riflessione etica. È composto da 21 membri. Sei membri sono rappresentanti del pubblico che non esercitano una professione nel settore dei media. Gli altri membri del Consiglio della stampa sono professionisti dell'ambito giornalistico. Discutono e giudicano i reclami ricevuti sulla base della "Dichiarazione dei doveri e dei diritti dei giornalisti".

Contatto:

Schweizer Presserat
Conseil suisse de la presse
Consiglio svizzero della stampa
Ursina Wey
Geschäftsführerin/Directrice
Rechtsanwältin
Münzgraben 6
3011 Bern
+41 (0)33 823 12 62
info@presserat.ch
www.presserat.ch